• Item 01

    "Il tono posturale si adatta a qualsiasi trasformazione della posizione relativa al corpo..."
    Rodolfo Magnus
  • 1
Lunedì, 19 Ottobre 2015 10:58

Il mal di testa può venire dai denti

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

L a correlazione tra il mal di testa e la dentatura è un argomento sempre più dibattuto nei diversi ambiti medico-specialistici e sui canali d’informazione. Riviste salutistiche, radio e tv affrontano l’argomento con sempre mag gior interesse. Oggi è possibile affermare che l’esperienza clinica di coloro che da tempo si dedicano quotidianamente a questa problematica ha portato alla determinazione di punti fermi nella diagnosi, in grado di focalizzare chiaramente la relazione tra dolore e malocclusione dentale. È altresì chiaro che i trattamenti che passano attraverso la riorganizzazione del sistema dentale possono portare a ottimi risultati nell’evoluzione positiva delle cefalee. Lo studio di queste problematiche è impegnativo, complesso e molto articolato.

Occorre sondare il sistema posturale corporeo nella sua globalità e, dopo aver e - scluso tutta una serie di potenziali cause della cefalea cronica attraverso uno studio clinico plurispecialistico, è possibile concentrare l’approccio terapeutico in modo circostanziato nei confronti della dentatura. Si parla in questi casi di “cefalea tensiva” in cui la valenza della cattiva chiusura dentale è predominante e decisiva nel produrre e mantenere questo fastidiosissimo dolore, tante volte così estenuante da ostacolare gravemente lo studio o il lavoro. La malocclusione dentale rappresenta un’entità che dev’essere rilevata non solo sulla base della posizione dei denti, ma soprattutto sulle caratteristiche funzionali del si - stema occluso-masticatorio per quanto riguarda la componente neuro-muscolare del di stretto del capo-mandibola-collo e spalle. L’aspetto fondamentale, in questo caso, è rappresentato dall’armonia tra tutti i mu - scoli che partecipano all’equilibrio e alle funzioni masticatoria e occlusale considerando l’appoggio dentale un vero e proprio riferimento posturale di stabilizzazione della testa rispetto al resto del corpo. In altri termini, si può semplicemente affermare che, così come da un cattivo appoggio dei piedi può venire il mal di schiena, da un cattivo appoggio dei denti può venire il mal di testa. Si tratta sempre di una non corretta gestione del lavoro muscolare che, anziché essere equilibrato e armonioso, risulta scompensato con alcuni gruppi di muscoli che via via risultano sempre più affaticati, fino a produrre dolore. In conclusione, si tratta di un problema di equilibrio complessivo. È fondamentale ca - pire come e perché al cuni muscoli lavorino male, quali correzioni si debbano apportare all’appoggio occlusale e quali siano le prospettive di un reale e stabile miglioramento senza farmaci. E quando, dopo aver escluso qualsiasi altra possibile causa della cefalea, si affronta la cefalea con un approccio ortopedico-dentale corretto e mirato, il risultato è quasi sempre risolutivo.  

Letto 1254 volte Ultima modifica il Venerdì, 15 Giugno 2018 10:24
Altro in questa categoria: « Terza età, una risorsa importante

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates
div>